giovedì 15 gennaio 2009

Il fanciullino in me

TopO ha da poco compiuto i tre mesi. E ancora non ha ricevuto un regalo da parte mia.
Se qualcuno avesse suggerimenti in tal senso, ben venga. Da parte mia, ad ogni proposta di regalo suggerita a mia sorella LadyVina, mi è stato risposto: "No, gliel'hanno già regalato" oppure "No, ce l'hanno già prestato".
Per tal motivo, stasera dopo il lavoro e prima di passare a far visita al più bel nipotino del mondo (visita corredata dal mio/suo primo bagnetto e dalla maxi-poppata della buonanotte), ho fatto sosta al Toys Center di strada. Giusto in cerca di qualche nuova idea.
Casualmente, mentre mi trovavo lì, il mio occhio da fanciullino s'è posato sulle confezioni dei Cavalieri dello Zodiaco dalle luccicanti armature. Ed il fatto che il reparto delle action figures sia agli esatti antipodi rispetto al reparto prima infanzia, rende il tutto perfettamente casuale. O no?
Ora è bene dire che da bambino avevo un desiderio inconfessato e mai soddisfatto di collezionare tutti i personaggi della serie animata. E a questo punto, ritengo anche superfluo precisare che non sono uscito dal Toys Center a mani vuote.
Purtroppo o per fortuna, dovrò tornare al negozio e prendere qualcosa anche per TopO.
Perché Pegasus, con addosso la scintillante armatura dorata del Sagittario, non è un giocattolo adatto a bambini sotto i tre anni. E poi sta divinamente sul mio comodino, al posto dell'abatjour.

5 commenti:

Asa_Ashel ha detto...

Arghhhh !!
Quanto ti capisco , ogni volta che vado in un centro commerciale , di qualsiasi tipo , non riesco ad evitare di fare una capatina al reparto giocattoli (teoricamente per bambini)e non me ne vado mai a mani vuote . Guardo tutto attentamente , dai modellini di automobiline alle barbie e simili , osservo accuratamente la qualità dei peluche che scruto per bene alla ricerca di eventuali pecche o difetti .
Ogni tanto succede , vedi quel particolare pezzo che avevi tanto desiderato allora , lo contempli a lungo e alla fine lo compri .
E quando sei a casa non riesci a fare a meno di fissarlo e toccarlo , fino a perderci ore che sembrano passate a giocare mentre invece diventano quasi una seduta di analisi . Sai che la sensazione è diversa , che quello che avresti provato allora non è uguale a quello che provi oggi , perchè sei consapevole della diferenza tra una cosa che semplicemente accade e un'altra che scegli . Però continui a guardarlo amorevolmente e guai a chi lo tocca .

Consiglio per il piccolo : una volta ho fatto una cosa carina , ho comprato un bel maglione blu per me e uno in miniatura per il nipotino , sembrava una cosa stupida ma invece poi l'ho vissuta come un legame indiretto e sottile tra noi due .

Loki ha detto...

Lo avevo anche ioooooooooooooooo!!!!
Quando mi hanno regalato quel personaggio ero il bambino più felice del mondo!!!!
L'armatura scintillante del Sagittario, il mio segno!!!
Ero gelosissimo, ci tenevo un casino... quasi quasi me lo ricomprerei, anche se ormai ho 25 anni... ma si, chissene, hai detto da Toy's Center? Ok! :-P

Edgar ha detto...

Asa_Ashel, mi sei entrato perfettamente nei panni. Anche in questo preciso momento, la scintillante armatura è qui davanti ai miei occhi e non riesco a smettere di guardarla. Starei ore a guardare come brilla alla luce della lampada...
Simpatica l'idea-regalo, me la segno magari per quando andrà a scuola o comunque potrà vestirsi da solo, poiché temo che mia sorella (ed ancor di più mio cognato) non ne sarebbero entusiasti. Dato che TopO somiglia di già tutto a zio!!!

Loki, esattamente il Sagittario. Proprio perché è anche il mio segno. E se ci fossero state sullo scaffale anche tutte le altre undici armature, stasera non avrei resistito alla tentazione di tornare e prenderle... :)

Gan ha detto...

Quando ero fanciullino in carica, queste favolosità non c'erano ancora.
Al massimo si poteva scegliere fra Ken, all'epoca troppo brutto, o GiJoe, troppo macho e sciatto per interessarmi. Così ho dovuto indirizzare i miei sogni verso altri lidi, e mi è rimasto quello mai realizzato del Dolceforno.

Edgar ha detto...

...io ho giocato molto e mi sono molto divertito con la cucina della Barbie di mia sorella...non è proprio la stessa cosa, ma insomma...
...nel frattempo però, anche il Ken è diventato un bell'ometto: lodi al chirurgo che gli ha rimodellato la faccia...