sabato 2 ottobre 2010

I casi miei

Il weekend è sempre un po' una tragedia e financo una perdita di tempo se non mi prefisso degli obiettivi. Perciò...
Nelle prossime due ore devo: trovare almeno nove metri quadri di carta da regalo con i pupazzetti; riprendere i contatti (via segnali di fumo o Facebook?) con mia sorella per sapere a che ora trovarmi domani allo stadio dove si terrà l'evento clou della stagione; fare un salto dal mio fornitore ufficiale di cultura per reperire l'ultimo album dei redivivi Skunk Anansie e magari il numero mancante alla mia nuova collezione di fumetti dei Peanuts.
E poi, più tardi, prima che faccia buio e prima di cominciare ad organizzarmi la serata [e dopo esser passato a raccogliere le more], possibilmente far correre la scopa per gli angoli del soggiorno che, piuttosto che i gatti, per casa ormai ho delle tigri coi denti a sciabola...

4 commenti:

Gan ha detto...

Scopare è un modo ottimo per impegnare il Sabato sera. Sìssì!

Anastasia Beaverhausen ha detto...

Non ho parole per il commento di Gan.

Per il resto, direi che il programmino non era niente male. A parte i gatti, che detesto: sono infidi. Meglio i cani, i bei cagnoni.

Gan ha detto...

@ Any: omnia munda mundi. Sono convinto che Edgar abbia interpretato il commento nel modo più giusto! :-)

Edgar ha detto...

0_0