giovedì 30 settembre 2010

La prima cosa bella: I love this movie

Sarà l'ultimo film di Paolo Virzì il film italiano candidato alla selezione per l'Oscar al miglior film straniero. "Uno di quei filmoni di una volta".
La strada per la statuetta è ancora lunga ed insidiosa, ma approvo pienamente la scelta: era davvero un sacco di tempo che non piangevo tanto e che tanto non ridevo guardando un film.
Un mio personale in bocca al lupo al cast artistico e a Virzì, che sta diventando sempre più uno dei miei registi preferiti.

1 commento:

Anastasia Beaverhausen ha detto...

Anche a me era piaciuto moltissimo, come d'altra parte tutti i film di Virzì. Temo però che non sia abbastanza per l'Oscar, ma spero di sbagliarmi naturalmente...