domenica 24 ottobre 2010

L.I.P.O.SUZIONE

Sei obeso e/o obesa?
Oppure sei semplicemente in sovrappeso?
E ti piace succhiare ed essere succhiato?
Allora iscriviti anche tu alla L.I.P.O.Suzione!
L.I.P.O.Suzione: Lega Italiana per la Protezione degli Obesi amanti della Suzione.
L.I.P.O.Suzione: unisciti alla nostra battaglia in difesa dei diritti. E lascia che con gli storti ci si soffochi qualcun altro...

La L.I.P.O.Suzione si pone importanti obiettivi a tutela delle minoranze e delle biodiversità.
In queste ore, la L.I.P.O.Suzione si sta battendo per un'iniziativa legislativa che vieti definitivamente l'uso odioso e denigratorio del vocabolo balena: perché chiamare con un epiteto dal sapore aspramente offensivo un cetaceo tanto simpatico ed amico dell'uomo? Noi della L.I.P.O.Suzione intendiamo abbattere l'ennesimo pregiudizio, un sopruso dei soliti belli ed arroganti nei confronti di un animale famoso, prima ancora che per le importanti dimensioni, per il melodioso canto. Insieme vogliamo abolire dal vocabolario italiano la parola balena, sostituendolo con una perifrasi politicamente corretta e rispettosa di un animale diversamente pesabile, quale potrebbe essere usignolo di mare.
Firma qui sotto la nostra petizione: tutte le balene, anzi, gli usignoli di mare di ogni età, razza e dimensione, te ne saranno grati.
Ai primi dieci firmatari un esclusivo omaggio: il profilo Grindr dell'usignolo di mare più vicino a casa vostra.

5 commenti:

Canarino Mannaro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Canarino Mannaro ha detto...

Sottoscrivo!
Anche se poi di "usignoli di mare", vicini e/o lontani, se ne trovano molti di più su Scruff che Grindr...

Buona domenica sera!

Poto ha detto...

Lo sai che io per talune Balene non mi esprimo.
E l'epiteto, nel loro caso, è più che meritato...

lavecchiaMarple ha detto...

IL profilo Grindr se lo tenga; in effetti però a paragonare certe miserabili creature alle balene, che di per sé sono amabilissime, le si offende.

Anastasia Beaverhausen ha detto...

tesoro, non ci ho capito molto, ma mi sento comunque chiamato in causa. Non si fa.