venerdì 28 maggio 2010

A E I O U... Y

Qualche minuto fa ero sotto la doccia e, mentre mi massaggiavo la testa, mi concentravo sul conio di un paio di nick per i nuovi personaggi che (forse) citerò in un prossimo post. Perché i nomi sono importanti, anche quelli fittizi.
Ed allora sono rimastò lì, folgorato sulla via dello shampoo, realizzando di aver acquisito una smodata passione per le Y: ormai non c'è nickname che mi venga in mente che non contenga almeno una Y. Sarà forse per via di quel fascino ambiguo di vocale arripudduta, che vuole mostrarsi per qualcosa di nuovo, alieno, ma tu sai che in fondo non è altro che una I imbellettata e travestita. La LadyGaga dell'alfabeto.
La Y mi piace così tanto che, se potessi tornare indietro e cancellare questi due anni di Edgar, probabilmente sceglierei come firma Yehoshua. Per la Y iniziale, ma anche per l'origine ebraica che conferisce ai nomi un che di mistico, ultraterreno... puramente virtuale; mentre, al contrario, i nomi coniati nel Nordeuropa, come Edgar, hanno spesso una radice guerriera, popolare... tremendamente terrena. L'Essenza, i nomi ebraici, e l'Apparenza gli altri.
Ed io non lo so: Esso, o Appaio...?
**********************************************************************************
Esso o Appaio, ma sicuramente non Scompaio, per adesso. Sì, lo so che nessuno l'ha neanche pensato, ma fino alla settimana scorsa ero fermo nel proposito che il post del secondo anniversario sarebbe stato l'ultimo di questo blog. Poi, per (s)fortuna è finalmente arrivata l'estate e, nonostante il  biblico diluvio di oggi, ha dissipato molte nubi dal mio orizzonte.
Re(si)sto, almeno un altro po'.
E non so neanche perché lo scrivo: forse come promemoria?

2 commenti:

Rosa ha detto...

Io ci avevo pensato :P
MEno male che tu c'hai ri-pensato :D

Mauro N. Battaglia ha detto...

assolutamente rimani qui a battagliare con noi altri e non ci pensare nemmeno, giusto giusto quella decina di giorni di ferie, ok e non è una domanda! ;)