venerdì 1 gennaio 2010

Valentina Giovagnini



Valentina nasce in provincia di Arezzo il 6 aprile 1980. Nel 2002 partecipa al Festival di Sanremo, nella sezione Giovani con il brano Il passo silenzioso della neve, che le frutta il secondo posto di categoria (alle spalle della debuttante Tatangelo), oltre al premio per il miglior arrangiamento; nello stesso anno partecipa al Festivalbar con il singolo Senza origine, mentre un altro brano, Creatura nuda (che dà il nome al suo album di debutto), viene utilizzato in una puntata della soap Beautiful (nella colonna sonora della sfilata a Portofino, insieme a Non c'è della Pausini e al remix Tres palabras di Valeria Rossi). Per il 2003 è prevista la pubblicazione del suo secondo album, che tuttavia non vede la luce per la mancanza di finanziamenti. Negli anni a seguire, mentre continua a comporre e ad esibirsi dal vivo, tenta più volte di tornare a Sanremo, presentando tre brani che le vengono però bocciati. Nel novembre 2008 dichiara di essere ancora al lavoro per un ritorno sulla scena musicale nazionale, ma il 2 gennaio 2009 Valentina muore in seguito ad un incidente stradale, a pochi chilometri da casa. Il suo secondo album, L'amore non ha fine, è stato pubblicato postumo il maggio scorso: contiene le tracce mai pubblicate nel 2003 ed altri pezzi successivi, insieme a due cover, Somewhere over the rainbow dal film The Wizard of Oz e l'Hallelujah di Leonard Cohen.
Valentina suonava il piano, il flauto ed il flauto whistle (il tradizionale flauto a fischietto irlandese), e dal vivo si esibiva anche con la cornamusa. Aveva una viva passione per la cultura medievale e per la musica etnica e celtica, che nei suoi lavori si fondevano a meraviglia con il pop e l'elettronica. Suoi artisti di riferimento erano Bjork, Coldplay, Sigur Rós; amava i Radiohead e, tra gli italiani, apprezzava Carmen Consoli, Max Gazzè, Mario Venuti.
Il passo silenzioso della neve, il brano presentato a Sanremo 2002.
Senza origine (videoclip ufficiale), portato al Festivalbar 2002.
L'amore non ha fine (videoclip ufficiale 2009), bocciato alle selezioni per Sanremo 2003.
L'ultima apparizione in RAI, nel novembre 2008.

5 commenti:

pagoda ha detto...

assolutamente magica l' interpretazione di "Somewhere over the rainbow"...

massimo ha detto...

quando ho saputo....(niente parole)

Anonimo ha detto...

Anch'io ho saputo dopo, anch'io senza parole. La ricordavo bene ma in tutti quegli anni non era
più riapparsa ed io all'epoca non seguivo la musica intorno.
Anche ora spesso sono senza parole. Per espiare il mio peccato originale, quando posso, vago
nel web come un viandante privo di qualsiasi cosa, come un nessuno dello spirito, come un
san francesco, e cerco di lei. Cerco tracce di lei nell'etere, qualcosa che non si sia mai visto o saputo. Qualche forum sconosciuto, anche straniero. E' bello sapere che anche all'estero viene menzionata anche se spesso viene fatto un copia-incolla di articoli italiani, poi tradotti.
Al di la di quello che trovo è il viaggio comunque il motivo principale. Il non essere niente, non essere nessuno, non esistere più da nessuna parte ed essere circondati dal nulla.
Questo provo quando entro nel web. Per questo appena posso, esco dal reale e vado a cercarla.

Fromtuuannain.

Provolino ha detto...

Caro Anonimo, ti capisco benissimo... è un tipo di viaggio che faccio spesso anche io.

Anonimo ha detto...

Ciao anonimo, anche io la cerco.... e' straziante averla persa, il mondo forse non la meritava, lei è una DEA di pura luce, incarnazione dell'AMORE......
I MISS YOU SO MUCH.......
P.S. Lei non se ne è andata, cercala ai confini della Notte e al di la' del Sogno......