giovedì 19 maggio 2011

Ah, il voto...

Veloce scambio di posta elettronica poco prima dell'ora di pranzo.
Colin: "Cos’hai pensato -e non hai potuto dire a voce alta- quando StoCaCaCazzi ti ha chiamato con la chiara intenzione di delegarti il suo lavoretto (che per sua fortuna avevi già fatto) per poter tornare il prima possibile al suo sudoku...?"
Edgar: "Ho pensato a cieli azzurri, prati fioriti, le onde del mare, il vento nei capelli..."
Camelia: "Hai pensato a cieli azzurri dove spedirlo a calci in culo! A prati fioriti dove farlo calpestare da intere mandrie argentine. Onde del mare da cui farlo travolgere tipo tsunami. Ed infine il vento nei suoi capelli mentre precipita da un grattacielo di migliaia e migliaia di piani."
E si ostinano a sostenere che lo scettro delle cattiverie è mio.

1 commento:

Anastasia Beaverhausen ha detto...

Non presentarmi MAI Cameliuccia.