mercoledì 30 dicembre 2009

Carissimissimo Babbino Natale...

...credimi, ho apprezzato tantissimo i tuoi sforzi per farmi ricevere già ieri il regalo che ti avevo chiesto di farmi avere con comodo nel nuovo anno.
Non avevo l'ardire di sperare che arrivasse tanto in fretta, tanto che non credevo proprio ai miei occhi quando ieri sul far del buio, interrompendo una proiezione riservata di All about Eve, il campanello della porta ha suonato ed io, aprendo, mi son ritrovato sul pianerottolo uno splendido esemplare di maschio con accento e sembianze scandinave, accompagnato da un ancor più apprezzabile esempio di manzo latino dal conturbante sorriso e dalla carnagione olivastra, entrambi confezionati in giacca, cravatta e soprabito come nella miglior tradizione della Menatplay e, secondo quanto da loro stessi pronunciato, pronti ad illustrarmi congiuntamente la via per la felicità e l'estasi.
Purtroppo, solo quando hanno cominciato a parlare di Geova e del suo immenso amore, piuttosto che iniziare a spogliarsi al ritmo di Womanizer, ho capito, Babbino carissimo, che avevi frainteso l'inciso inculata epocale...

6 commenti:

Poto ha detto...

Ahahahahahahahahahahahaha

byb ha detto...

eppure lo sai che santa klaus non è italico, e che quindi non comprende i nostri modi di dire correttamente...

Gan ha detto...

Povero Babbo, deve aver scambiato i regali. Non oso pensare a cosa sia successo nella "Sala del Regno" dove sono finiti i due pornodivi destinati a te!

lavecchiaMarple ha detto...

Li doveva evangelizzare lei....
Buon anno

Gios ha detto...

Ommamma... io avevo chiesto a Babbino Natale di ritrovare la luce della fede... mi conviene prepararmi per bene allora, sai mai tocchi a me il Pacco destinato a te... ;)))

Anastasia Beaverhausen ha detto...

All'inizio volevo fare la mia solita parte del (finto) scandalizzato, poi mi son detto: no, diciamo BRAVO EDGARELLO! Così non sono l'unico a scrivere sconcezze, ommioddio ;-)