sabato 24 settembre 2011

Days of our lives

E così siamo sopravvissuti anche ai frammenti del satellite artificiale che avrebbero dovuto pioverci addosso dal cielo. Come se la merda che ci piove addosso tutti i giorni con il Governo delle meraviglie non ci bastasse.
Dato che sembra importante avere un'opinione al riguardo, in linea di principio sono estremamente favorevole all'outing organizzato da Mancuso, anche se i nomi fatti mi fan pensare ad una mezza bufala; e sì, sono anche estremamente disgustato dalle divisioni in seno all'immobile movimento LGBT italiano.
TopO ha cominciato ad andare all'asilo martedì mattina. E come ci si aspettava, mercoledì sera, mentre giocavamo con le automobiline, ha smoccolato il suo primo porcod... in salsa veneta.
Il mio quasi-nuovo quasi-capufficio somiglia in maniera impressionante a tale Josh Hopkins. E questo è volermi male.
Con TMFB sto facendo passi da gigante: abbiamo cominciato a dirci ciao. Ed in capo ad un anno son sicuro che cominceremo a salutarci con la manina quando ci vedremo da lontano, e da lì sarà un passo metter su famiglia insieme.
Ieri invece ho mandato affanculo via e-mail un collega che nemmeno conosco in una discussione aperta sul forum del sindacato aziendale: mi han detto che è un tipo ben piantato, ma il bello è che me lo dicevano come se non lo fossi anch'io.

4 commenti:

Margot Beaverhausen ha detto...

Tesorissimo, mi sembra che tutto giri per il verso giusto. Tranne TopO, che però fa ridere. Oh, giuro su Santa Sarah Jessica che proprio in questo momento sto ascoltando "Buona vita a te" della nostra amata Marina. Gira gira gira...

Edgar ha detto...

Allora ti sei procurato "Musa". Lo trovo un album spettacolare

Principe Kamar ha detto...

Gioia del principino tuo, non sarebbe il caso di velocizzarsi? Che ne so magari baciarsi con TMFB sotto il vischio per Natale? ;)

Edgar ha detto...

Beh, ma succederà senz'altro... in uno o l'altro di questi natali